Shiroabhyanga e impacco per i capelli

Shiroabhyanga

Tra i miei trattamenti ayurvedici ne prevedo uno che comprende, oltre allo Shiroabhyanga (ovvero l'oleazione della testa con olio specifico caldo e massaggio con stimolazione dei punti riflessi, cioè Punti Marma, in cui scorre l'energia vitale), anche un impacco.

Quindi, dopo aver eseguito lo Shiroabhyanga, preparo una miscela fatta con 2 tipi di polveri a base di erbe e yogurt bianco intero. Il tutto viene spennellato sui capelli in tutta la loro lunghezza e ovviamente sul cuoio capelluto.

Segue un ulteriore massaggio ed infine 15 minuti di posa. Dopo uno sciacquo accurato dei capelli viene applicato uno shampoo ayurvedico contenente un olio specifico per questo trattamento. Infine si risciacquano abbondantemente e definitivamente i capelli con acqua tiepida e un'ultima sferzata di acqua fredda per tonificare i muscoli della calotta cranica.

Il risultato? Nutrimento e lucidatura dei capelli che rimarranno setosi.

Avete mai visto i capelli delle donne indiane? Sempre sani e con davvero pochi capelli bianchi. Certo! Viene rallentato il processo di invecchiamento; inoltre viene trattato il cuoio capelluto e stimolata la circolazione sanguigna e l'energia, favorendo un miglioramento della concentrazione che libera da pensieri ricorrenti ed è in grado di mantenerci maggiormente vigili ma rilassati. Senza trascurare però anche l'aspetto fisico dei capelli che risulteranno forti, sani, lucidi e con un rallentamento, se il trattamento viene ripetuto con costanza, del processo di incanutimento.

Presto vi parlerò del massaggio al viso Mukhabhyanga con l'abbinamento della maschera alle rose o del trattamento Anti age; per un rilassamento profondo e un ringiovanimento del viso, nel rispetto previsto della tradizione ayurveda.

<< Incontro con il maestro Maharany A proposito della pennichella... >>